Laboratori per bambini

In gioco con il teatro – Il teatro per gioco
Bambini dai 5 ai 7 anni: Giochiamo a fare teatro i giochi tradizionali, dal salto della corda al campanon alla mosca cieca, vengono rivistati in chiave teatrale al fine di realizzare un percorso educativo che dia la possibilità al bambino di esprimersi attraverso il corpo.
Bambini dagli 8 agli 11 anni: La parola in gioco è sempre l’elemento gioco che assume un ruolo importante, ma questo è un ulteriore passo per costruire in maniera completa la formazione teatrale dove gesto e parola si integrano.

Laboratori per ragazzi
Il teatro a bocca chiusa
Adolescenti dai 12 ai 14 anni: Chi sono e tu chi sei? La consapevolezza del sé viene sviluppata attraverso la conoscenza di come il proprio corpo sta nello spazio e di conseguenza come questo si rapporta nei confronti dell’altro. La forte carica energetica sviluppata sarà incanalata soprattutto utilizzando il training fisico.
Ragazzi dai 15 ai 18 anni: Ho qualche cosa da dire oltre ad un lavoro di preparazione fisica sulle tecniche dello stare in scena in maniera consapevole si lavorerà sulla costruzione del testo drammaturgico che pur partendo da un classico sarà riscritto insieme ai ragazzi.
Laboratori per adulti
Il Gesto e la Parola – Scoperta e conoscenza del proprio corpo
Esercizi di scioglimento/rilassamento, esercizi sul movimento, esercizi atti a sviluppare la fiducia in se stessi e nell’altro, esercizi sull’attenzione (VISIVA, UDITIVA), esercizi sulla presa di coscienza del proprio corpo nello spazio. (oppure: respirazione e rilassamento, respirazione e movimento, streching e uso delle articolazioni, esercizi atti a sviluppare la fiducia in se stessi e nell’altro, esercizi sulla presa di coscienza del proprio corpo nello spazio)
Dal suono: respirazione – fonazione – risuonatori – ortofonia, alla voce: colore – volume – mordente – intonazione, alla parola: articolazione – ortoepia – dizione – recitazione.
Gesto intelligente (comunicazione non verbale), espressività corporea, comunicare attraverso il corpo. Gesti e toni che accompagnano il linguaggio. Esercizi sulla memoria di azioni fisiche, azioni fisiche senza motivazione, azioni fisiche con motivazione, azioni in rapporto ad un oggetto, esercizi sul silenzio, esercizi sul rapporto con gli altri.
Improvvisazione: il personaggio e la situazione Personaggio: espressività = rapporto temperamento/carattere. Dalla maschera neutra ai personaggi della Commedia dell’Arte. Situazione: controllo e definizione interiore ed esteriore del personaggio.
Testo: lettura e sottotesto Analisi dei vari tipi di lettura: espressiva, poetica, enfatica, recitativa. Intonazione come veicolo per il sottotesto. Panoramica delle possibilità interpretative in relazione astati d’animo, situazioni e ruoli sociali e caratteristiche psicologiche del personaggio. Riduzione drammaturgia ed elaborazione del testo in funzione della messinscena.
Cenni e riferimenti a scenotecnica, attrezzeria, costume e trucco Messinscena Cenni e riferimenti a scenotecnica, attrezzeria, costume e trucco.
Realizzazione di uno spettacolo teatrale a partire dai testi proposti durante il laboratorio e dalle esperienze effettuate.