In un’ ottica di prevenzione diversi sono stati gli interventi che Marzia Bonaldo ha svolto nelle scuole con i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni avviando azioni di formazione alla comunicazione per favorire una maggiore consapevolezza delle problematiche relative alle diverse tipologie di violenza. Forme “altre”, da quella psicologica, a quella economica a quella sociale che hanno a che fare con la privazione di libertà , con l’umiliazione, con atteggiamenti di controllo di intimidazione che si manifestano spesso nella sfera affettiva e familiare che non ledono il corpo ma creano danni che sfociano poi in comportamenti lesivi quali il bullismo, l’alcolismo, l’anoressia, l’aggressività. Si nota infatti un incremento di questi casi spesso veicolati dagli stessi media. Gli/Le adolescenti sono oggetto di pressioni pubblicitarie che si trasformano in comportamenti di “massificazione”, emulazione acritica dei modelli imposti. Il disagio culturale si esprime, così, attraverso il silenzio, il senso di solitudine, l’individualismo esasperato, la difficoltà di relazione e comunicazione. La comunicazione è processo verbale e non verbale educare alle differenze di genere significa realizzare un progetto che prevede l’ approfondito di queste devianze attraverso la metodologia dell’apprendimento esperenziale, dove per esperenziale si intende drammaturgia e improvvisazione teatrale. La drammaturgia è pratica del pensiero riflessivo e della scrittura autobiografica che favorisce la consapevolezza dell’appartenenza di genere, educare l’adolescente alla narrazione di sé e alla scrittura diaristica quindi incoraggia il giovane a prendersi cura di sé come auto-aiuto nella ricerca di senso. La tecnica dell’improvvisazione teatrale permette all’individuo di fare esperienza fisica, intellettuale ed intuitiva. L’intuizione appartiene alla sfera della spontaneità, del gioco, grazie ad essa ci ri-formiamo impariamo a stare nel mondo.

Tra gli interventi realizzati “Si fa presto a dire Amore”, Scuole Superiori del Comune di Venezia in collaborazione con il Centro Anti Violenza; “Adolescenti e Adulti contro la Violenza”, Scuole Superiori della Provincia di Venezia, Progetto Europeo tra le Province di Genova, Savona e Venezia; Tra i Libri di Anne, Liceo Franchetti Venezia, tra i vincitore del premio Ministero Pari Opportunità, Comune di Venezia; “Romeo e Giulietta”, Isis Latisana, Rassegna di Teatro Scuola del Friuli Venezia Giulia.